Tre giorni a Roma – un passato pieno di fascino – giorno 1

Come saprete, Roma non è stata costruita in un giorno. E nemmeno in tre! È una delle città più peculiari al mondo per tutti i suoi monumenti che coprono oltre 2000 anni di storia e architettura. Ci rendiamo conto che nessuno ha un’eternità di tempo per visitare la città eterna, quindi questo itinerario di 3 giorni vi aiuterà a gestire il vostro tempo e le vostre energie per scoprire i periodi storici più significativi, i monumenti più affascinanti e le opere d’arte.

10:00-13:00 – Il centro storico, il Colle Palatino, i Fori Romani, il Colosseo

Roman-Forum-by-Francisco-AntunesIniziamo la vostra visita a Roma con un viaggio indietro nel tempo, visitando le antiche rovine nel cuore della città. Un biglietto cumulativo permette di vedere il Palatino, sulla cui cima venne fondata la città, la valle del Foro Romano e il magnifico anfiteatro del Colosseo.

Vi diamo un’importante dritta: ignorate le migliaia di persone che aspettano in fila all’interno del Colosseo per acquistare i biglietti e dirigetevi invece all’ingresso del colle Palatino in Via di San Gregorio. Il biglietto cumulativo vi permette di visitare tutti e tre i siti.

Iniziando con il colle Palatino, dove avrete acquistato il biglietto, seguirete l’ordine cronologico. Nel 753 a.C. in cima a questo colle venne fondata la città e nella valle sottostante la città si trasformò in una repubblica di edifici civili, amministrativi e religiosi, la maggior parte dei quali risalgono al periodo prima di Cristo. Ultimo ma non meno importante, il Colosseo celebra la stravaganza dell’impero sia per la tecnica della sua costruzione che per le esibizioni sportive.

All’ora di pranzo, scendete dalla strada principale intorno al Colosseo, superate i ristoranti per turisti e dirigetevi a un paio d’isolati nel quartiere Celio. Provate il ristorante Naumachia in Via Celimontana 7 per la sua cucina a base di pesce. Il nome del ristorante si riferisce alle finte battaglie navali che si celebravano nel Colosseo prima che fossero costruite le gabbie per gli animali e allude anche alla prossimità del mare da Roma, circa 20 Km.

15:00-17:00 – Esplorando chiese

San Clemente by Allie_CaulfieldAndate alla scoperta di chiese, arte e archeologia nel quartiere Celio visitando la Chiesa di San Clemente e quella di San Pietro in Vincoli.

Dopo aver pranzato nel quartiere Celio, prima di arrivare alla singolare area archeologica della chiesa di San Clemente, passerete dalle rovine delle baracche di addestramento dei gladiatori chiamate Ludus Magnus. In Via Labicana 95 si trova la chiesa medievale di San Clemente. La chiesa vanta delle bellissime opere d’arte tra cui mosaici bizantini, affreschi rinascimentali e un pavimento con decorazioni Cosmati. La parte più affascinante della chiesa si trova nei sotterranei, tre piani sotto il livello dell’edificio dove ci sono un tempio, una casa romana e una chiesa paleocristiana.

Dopo raggiungete la cima del colle, superate la residenza dell’imperatore Nerone, nota come la Domus Aurea, per una vista spettacolare sul Colosseo. Proseguite fino alla Chiesa di San Pietro in Vincoli, il nome deriva dalle catene con cui si cingeva l’apostolo Pietro (un importante reperto esposto nella chiesa). Non perdetevi la statua più prestigiosa della chiesa, il Mosè di Michelangelo.

17:00-18:00 – Piazza Venezia

Piazza Venezia by gabbry08Tornando a piedi scendete lungo via dei Fori Imperiali, il viale fascista che divide le rovine, passerete davanti al mercato di Traiano e alla colonna Traiana, un monolite alto quasi 40 metri con magnifiche sculture in rilievo che rievocano le spedizioni militari dell’imperatore. Guardate anche le mappe di marmo che narrano l’incredibile ascesa dell’Impero Romano.

Nella piazza principale, Piazza Venezia, rimarrete impressionati dal grande monumento bianco dedicato al primo re d’Italia, Vittorio Emanuele II. C’è anche il palazzo rinascimentale il cui balcone è entrato a far parte della storia più recente come il luogo da cui il dittatore fascista Mussolini proclamava i suoi discorsi. L’ingresso al monumento a Vittorio Emanuele è gratis, e la sua caffetteria in cima è il luogo ideale dove rilassarsi davanti a un bicchiere di vino o di tè e godersi una splendida vista su tutta la città.

Se avete ancora energia potete salire la scalinata del Campidoglio, costruita da Michelangelo, e visitare gli splendidi musei o la chiesa medievale di Santa Maria in Aracoeli.

19:30 – Cena nel ghetto ebraico

Capitoline Hill by archer10 (Dennis)Proprio sotto il Campidoglio, nelle vicinanze di Piazza Venezia, si trova l’affascinante quartiere del ghetto ebraico. La zona vanta alcuni ristoranti tradizionali della capitale che celebrano la cucina romana, ebraica e kosher. Tenete in conto che i migliori non aprono prima delle 19:30 e a volte anche più tardi.

Il locale preferito dalla gente del posto è Nonna Betta in via Portico D’Ottavia 16. Passeggiando per il quartiere troverete un antico teatro romano che ha ispirato la costruzione del Colosseo, un portico con archi di un tempio antico e la moderna sinagoga in stile babilonese, circondata da negozi alla moda, bar e pasticcerie.

 

Per finire la serata in bellezza, andate sull’Isola Tiberina per guardare le rive illuminate del Tevere e i quartieri nelle vicinanze.

Ottieni tutti gli articoli di Roma con un semplice click!

Scaricando la guida dai il tuo consenso a GowithOh per ricevere pratiche informazioni, sconti esclusivi, info su futuri eventi e consigli per visitare le città.