Tre giorni a Praga – avventurarsi più lontano – giorno 3

09:00 – il buon re Venceslao

Wenceslas Square by Tomcio77Percorrete a piedi il lungo e imponente viale – leggermente in pendenza – che conduce in piazza Venceslao, evitando i venditori ambulanti e i negozi di souvenir, e ammirate la statua di San Venceslao, al centro della piazza, di fronte all’elegante edificio (attualmente in fase di ricostruzione) del museo Nazionale. Un’immagine speculare del buon sovrano sul suo destriero la trovate anche a Palazzo Lucerna, non molto distante da lì. Al suo interno, un labirinto di corridoi interni si apre su un’enorme statua sospesa di San Venceslao in groppa a un cavallo a testa in giù. ‘Thi’ è solo uno dei tanti inimitabili capolavori di David Cerny, il controverso artista locale.

10:00 – alla ricerca dell’architettura

Prendete il tram n° 11, alle spalle del museo Nazionale fino a piazza Jiriho z Podebrad, dove spesso si tengono vivaci mercati degli agricoltori e dove troverete anche l’eccentrica chiesa del Sacro Cuore di Nostro Signore dal design unico dell’architetto sloveno Josip Plecnik. Nelle vicinanze, da non perdere assolutamente, c'è la torre della TV di Praga, che secondo alcuni sondaggi è stata valutata come una delle costruzioni più brutte del mondo.

11:30 – ora di pranzo

Per mangiare salite sulla metropolitana a JZP verso Namesti Miru e camminate a piedi fino a Dish (hamburger gourmet), Las Adelitas (messicano) o Nota Bene (cucina ceca di origine contadina). Dopo pranzo, prendete un tram da via Jecna verso Karlovo Namesti, la piazza più grande di tutta Europa.

13:00 – un po’ di storia

Dancing House by HummyDirigetevi verso la chiesa dei SS. Cirillo e Metodio in via Resslova. Nella cripta della chiesa c’è un affascinante museo, che narra la storia dei paracadutisti cechi addestrati dagli inglesi che nel 1942 cospirarono per assassinare Reichs Protektor Reinhard Heydrich. In fondo alla strada, andando verso il fiume, si trova il famoso palazzo della Casa Danzante, dell’architetto Frank Gehry, chiamato così perché il suo design ricorda vagamente una coppia di ballerini che danzano.

15:00 – un cimitero ceco

Vysehrad Church by marcus_and_sueProseguite a piedi lungo la riva del fiume - o prendete un tram – verso la fortezza di Vysehrad (fermata del tram Vyton), una tentacolare zona verde recintata, con una splendida vista sulla città e tanto da offrire. I giardini ombreggiati ospitano un anfiteatro all’aperto dove in estate vanno in scena i capolavori di Shakespeare in lingua inglese e l’imponente basilica dei SS. Pietro e Paolo. Accanto alla chiesa, c’è il cimitero di Vyšehrad, un luogo poetico e incantevole per fare una passeggiata. Qui riposano in pace alcune famose personalità ceche, tra cui Alphonse Mucha, Antonin Dvorak, Bedrich Smetana, Karel Čapek ed Ema Destinnová.

18:00 – la vostra ultima cena a Praga

Trovate l’uscita nord-est della fortezza, sulla discreta e tortuosa via Vratislavova troverete diverse opzioni per una cena deliziosa e rilassante. Le opzioni includono U Semika, con un bel giardino fiorito nel cortile sul retro, e El Paisa, che serve autentici tacos messicani e ottimi margaritas. In alternativa, potreste provare U Kroka, che offre piatti innovativi e classici internazionali, come bistecche e insalate a prezzo di pub.


Risparmia a Praga!

Sfrutta questi sconti esclusivi!

Leggi di più

Ultime prenotazioni a Praga

Ottieni tutti gli articoli di Praga con un semplice click!

Scaricando la guida dai il tuo consenso a GowithOh per ricevere pratiche informazioni, sconti esclusivi, info su futuri eventi e consigli per visitare le città.