Tre giorni a Firenze – Fiesole, la città sulla collina – giorno 3

Durante i giorni di visita a Firenze abbiamo avuto modo di visitare importanti opere d’arte e ammirare panoramiche mozzafiato della città. Per il terzo giorno abbiamo pensato di cambiare ritmo, andremo a fare una visita fuori porta nella famosa cittadina di Fiesole - che si trova a circa 8 km dal centro della città.

A differenza di Firenze, Fiesole ha origini etrusche che risalgono all’ VIII-XIX secolo a.C. e solo in seguito fu conquistata dai Romani. Questa cittadina collinare è famosa per le numerose ville di nobili, che costeggiano il sentiero per arrivare in cima, dove si trova un convento domenicano e un teatro romano.

09:00 – dritti in cima

Fiesole -PAVDWLa prima tappa della vostra gita a Fiesole è in piazza San Marco per prendere l’autobus numero 7, che vi porterà fino alla cima del colle della città. Assicuratevi di prendere un posto a sedere vicino al finestrino per godervi il panorama mozzafiato. Se volete scoprire qualcosa di più sulla storia della città, telefonate all’ufficio di informazioni turistiche, che si trova vicino al Parco Archeologico ingresso in via dei Partigiani. Il Parco Archeologico è un ottimo inizio per visitare la cittadina. Comprende un anfiteatro ristrutturato solo in parte del I secolo a.C., le terme e un tempio etrusco.

11:00 – due passi a piedi

Florence - Chris YunkerVi consigliamo di fare una passeggiata panoramica in giro per Fiesole, lunga circa 1,5 km, che vi farà godere di una splendida vista su Firenze in una giornata limpida. Se vi fermate all’ufficio turistico, potete prendere una mappa e seguire gli speciali cartelli rossi e bianchi lungo il percorso. Sarebbe meglio portare una bottiglia d’acqua con voi.

12:30 – il convento di San Francesco

Ritornate verso il centro della città e salite sulla ripida collina verso il convento di San Francesco. Prima fermatevi alla cattedrale di San Romolo, che risale al XI secolo. Ha ancora il campanile originale del XIII secolo, visibile da una grande distanza. All’interno della cattedrale ci sono opere di Mino da Fiesole e alcuni affreschi.

Ci sono numerosi belvedere lungo tutto il percorso per arrivare al convento in cima, al suo interno si trova un museo gratuito (che accetta donazioni) di reperti provenienti da tutto il mondo, raccolti dai monaci. Per un buon pranzo, sul fianco della collina, sulla via del ritorno, c'è un ottimo ristorante dove servono un’eccellente pasta al pecorino.

15:00 – una visita al museo Bargello

Bargello museum - ScottOldhamSaltate di nuovo sull’autobus numero 7 in direzione Firenze per visitare un altro museo meraviglioso e sottovalutato, il Bargello. Si trova in centro, tra piazza Santa Croce e piazza della Signoria; il cortile interno di questo museo è unico, ospita per la maggior parte sculture (tra cui il celebre David in bronzo di Donatello), esemplari di oreficeria, arazzi e ceramiche.

16:30 – alla conquista del campanile

Andate in piazza del Duomo e salite sulla meravigliosa torre campanaria (il Campanile di Giotto), proprio accanto alla cattedrale, il centro indiscusso di Firenze. Di solito non c'è molta coda, ma preparatevi per i 414 gradini (ne vale la pena, onestamente!). La prima pietra per iniziare la costruzione della torre fu posata nel 1334 ma la stessa non fu completata fino al 1359. Osservate le 16 sculture decorative che raffigurano patriarchi e profeti. Una volta raggiunta la cima, rimarrete estasiati dall’eccezionale punto panoramico da cui si vede la cupola del Brunelleschi.

17:30 – curiosando al mercato

Un viaggio a Firenze deve sempre includere una sosta presso i mercati in via San Lorenzo, dove potete trovare tutti i tipi di articoli di pelletteria, sciarpe, scarpe, borse e molto altro. Anche se non è tutto ‘made in Italy’, di solito si può tirare sul prezzo con i venditori per fare un buon affare. Fate attenzione ai vostri effetti personali, i borseggiatori sono sempre in agguato in posti turistici affollati come questo.

18:30 – l’ultima cena a Firenze

Food- Alaskan DudeNon sbaglia chi dice che Firenze è ancora più bella al tramonto (e di sera) che di giorno. Prendete un gelato nei mercati di San Lorenzo e fate una passeggiata per il centro storico, da piazza Santa Maria Novella a piazza della Repubblica, piazza della Signoria e piazza Santa Croce prima di andare in un ristorante per gustare la cucina locale tradizionale. Questa città è davvero una festa dei sensi, quindi godetevi il vostro soggiorno nel cuore del Rinascimento europeo e tra tanta creatività artistica.


Risparmia a Firenze!

Sfrutta questi sconti esclusivi!

Leggi di più

Ultime prenotazioni a Firenze

Ottieni tutti gli articoli di Firenze con un semplice click!

Scaricando la guida dai il tuo consenso a GowithOh per ricevere pratiche informazioni, sconti esclusivi, info su futuri eventi e consigli per visitare le città.