Sei nella versione web Passa alla versione mobile
 

Tre giorni a Firenze – una presentazione completa della città – giorno 1

Firenze può ingannare il turista comune. Essendo una piccola città, molti pensano che un paio di giorni siano sufficienti a vedere tutto ciò che la capitale europea del Rinascimento ha da offrire. È vero che si potrebbe percorrere la maggior parte della città a piedi in un giorno, ma non vedreste tutto quelle che c’è da visitare in città. Abbiamo programmato un itinerario di 3 giorni che vi farà sentire come veri fiorentini alla fine del vostro viaggio.

Giorno uno

Per conoscere meglio la città, è bene partire dai principali siti culturali. Giusto per farvi un’idea, sappiate che è molto comune orientarsi in città facendo riferimento all’impareggiabile Duomo, al lungo fiume o anche ‘all’altro lato del fiume’. Munitevi di una mappa del centro storico e, passeggiangovi all’interno, vi accorgerete di avere sotto gli occhi più storia di quanto possiate immaginare.






09:00 – giusto per iniziare

Duomo Cathedral Florence Per orientarsi in città, non sarebbe una cattiva idea acquistare un biglietto per l’autobus rosso sali-scendi che vi farà vedere un po’ di tutto. In questo modo potrete vedere i luoghi più importanti, inclusa la vicina Fiesole. Ci sono due linee, A e B, che coprono la maggior parte della città e le zone circostanti. Naturalmente avrete voglia di saltare giù appena scorgerete il Duomo in lontananza, impossibile immaginare uno spettacolo più bello. Non dimenticate i luoghi emblematici come la strepitosa Galleria degli Uffizi, le statue sotto l’adiacente Loggia di Lanza, il magnifico Palazzo Pitti e il Giardino di Boboli, e naturalmente le numerose chiese della città tra cui Santa Croce, dove si trovano le tombe di Galileo, Michelangelo, Machiavelli e Dante.

11:00 – fare una pausa caffè

05-22-04 Florence 0036 by clare_and_benVisitare Firenze e fermarsi a prendere un caffè è praticamente un must. Un bel sorso di un caffè espresso è proprio quello che serve per ricaricarsi e assorbire più cultura, storia e la bellezza. Piazza della Repubblica è una delle principali piazze del centro storico ed è il posto perfetto dove caffè fare una piccola pausa. Provate Gilli, un bar storico, all’angolo della piazza.

La città di Firenze fu fondata nel 59 a.C. da Giulio Cesare, come villaggio per i soldati veterani, con il nome Florentia, ‘quella che fiorisce’. Piazza della Repubblica giace proprio sull’antico nucleo della città d’epoca romana. In seguito è diventata la principale piazza del mercato e, ancora oggi, è simbolo commerciale della città, essendo circondata dalle principali vie dello shopping.

12:00 – curiosare al mercato Porcellino

Vicino a Piazza della Repubblica si trova il mercato del Porcellino (Mercato Nuovo), con il suo famoso cinghiale in bronzo. Questo spazio al chiuso fu costruito nel XIV secolo per mano del granduca Cosimo I e oggi ospita una vasta gamma di prodotti in pelle e souvenir.

Il Cinghiale di bronzo (in realtà una fontana) è una grande attrazione turistica, è tradizione strofinare il suo muso e fargli cadere una monetina in bocca. Il denaro viene devoluto a organizzazioni benefiche locali.

13.30 – pranzare come la gente del posto

In Italia pranzare e cenare sono sempre un’esperienza fantastica. Gli italiani amano il cibo come nessun altro popolo; troverete moltissimi ristoranti tradizionali che servono tutti i tipi di sapori classici. Vi consigliamo di imitare la gente del posto e fermarvi in una tipica tripperia vicino a Piazza Cimatori per un gustoso panino e un bicchiere di vino rosso. Basta non pensare a quello che c’è dentro (che vi assicuriamo essere ottimo).

14:30 – una passeggiata in riva al fiume

Ponte Vecchio, Florence, Italy by blmiers2Vicino a Piazza della Signoria c’è il fiume Arno e alcuni ponti davvero famosi, in particolare, il Ponte Vecchio. Quando passeggiate sotto i chiostri vicino al Ponte Vecchio, ricordate - se tenete la mano a qualcuno, rischiate di innamorarvi. I giovani amanti lasciano lucchetti con le loro iniziali sul ponte. Quando lo si attraversa, sembra di tornare indietro nel tempo.

Il Ponte Vecchio è stato l’unico a restare intatto durante la seconda guerra mondiale. Nel periodo medievale, il Corridoio Vasariano, il percorso sopraelevato al Ponte Vecchio che collega il Palazzo Vecchio al Palazzo Pitti, era la via di fuga della famiglia Medici. Oggi, tutti i negozi sul ponte sono di maestri orafi. Guardate attentamente le vetrine prima di scegliere quello che volete comprare.

16:00 – fare un giro Oltrarno (dall’altro lato del fiume)

Se attraversate il Ponte Vecchio e proseguite dritto, vi troverete di fronte all’imponente e magnifico museo di Palazzo Pitti. Questa enorme costruzione mandò in bancarotta la famiglia dei Pitti – successivamente, fu acquistata dalla famiglia Medici, come ennesima residenza personale per poi essere occupata da Napoleone. Il palazzo ospita diverse gallerie minori e al suo interno si trova anche il famoso Giardino di Boboli.

18:00 – aperitivo in piazza

È quasi tutto per il primo giorno

Gelato by kmakiceImboccando una qualsiasi delle stradine di fronte a Palazzo Pitti arriverete alla suggestiva Piazza della Passera dove potrete rilassarvi, prendere uno spritz al Caffè degli Artigiani e godervi un po’ il viavai di gente. La piazza pittoresca dal nome un po’ meno altisonante, è un vero e proprio paradiso per i buongustai con tre diversi ristoranti tra cui scegliere. Per le delizie tradizionali, Il Magazzino, all’angolo, serve deliziose specialità poco elaborate, mentre la Trattoria 4 Leoni offre posti a sedere all’aperto e ottimi primi. Saltate il dessert e fermatevi alla Gelateria (sempre nella stessa piazza) per chiudere in bellezza questa lunga prima giornata.


Risparmia a Firenze!

Sfrutta questi sconti esclusivi!

Leggi di più

Ultime prenotazioni a Firenze

Ottieni tutti gli articoli di Firenze con un semplice click!

Scaricando la guida dai il tuo consenso a GowithOh per ricevere pratiche informazioni, sconti esclusivi, info su futuri eventi e consigli per visitare le città.